AMS dating Forams

Datazione AMS di foraminiferi e ostracodi

Quantità raccomandata (può essere inferiore per AMS – si prega di contattarci)
4-10 milligrammi
Contenitore consigliato
Utilizzare provette con tappo a vite, provette per microcentrifuga o vetrini, da inserire in una bustina con zip etichettata.
Si raccomanda di inviare i campioni in scatole rigide quando possibile (invece di utilizzare buste imbottite) per preservarne l’integrità durante la spedizione.
Non è possibile effettuare pretrattamenti su campioni di foraminiferi di peso inferiore a 10 mg.

Nota – Le tariffe applicate includono le misurazioni d13C, i report di garanzia di qualità, la calibrazione agli anni di calendario (dove applicabile) e l’accesso online 24/7 alle analisi in corso ed ai risultati. Per alcuni campioni molto piccoli, potrebbe non essere possibile misurare il valore d13C separatamente. Tuttavia, il frazionamento totale corretto verrà tenuto in considerazione nel risultato finale.

Pretrattamento – I campioni carbonatici di peso inferiore a 10 mg, ad esempio i foraminiferi, potrebbero risultare troppo piccoli per essere sottoposti a trattamenti chimici. Verranno esaminati al microscopio e fotografati, ma non subiranno il lavaggio acido. In alcuni casi possono essere puliti con gli ultrasuoni per rimuovere piccoli detriti; tuttavia, senza un lavaggio acido il risultato rappresenterà il totale dei carbonati presenti nell’intero campione. Non è necessario applicare pretrattamenti ai campioni molto piccoli. Per richieste speciali o discussione più approfondita riguardo al pretrattamento dei campioni, si prega di contattarci.

foraminiferi pretrattamento Beta Analytic

Correzione dell’effetto serbatoio – Si prega di elencare i valori Delta+R / Delta–R (correzione dell’effetto serbatoio locale) per l’area di raccolta in modo da consentire la calibrazione agli anni di calendario più appropriata per il risultato. Successivamente alla correzione dell’effetto serbatoio globale, al campione viene applicata anche la correzione Delta±R. Il valore fornito dal cliente viene sottratto o aggiunto a questa età corretta (a seconda che si tratti di un valore Delta+R o Delta–R). Nota: Un valore Delta-R negativo renderà maggiore l’età del campione (si presume una diluizione con acqua dolce rispetto alla media globale dell’acqua marina).

Quantità raccomandata per i foraminiferi – 4-10 mg di foraminiferi puliti è la quantità ideale per la datazione e per la misurazione del d13C sul campione. Datiamo regolarmente campioni di foraminiferi fino ad un minimo di 3 mg di peso. Tuttavia, ciò significa lavorare al limite delle possibilità di rilevamento. Con un minimo di 4 mg, possiamo applicare alcuni pretrattamenti per rimuovere il materiale esogeno. In alcuni casi, questi trattamenti si sono dimostrati efficaci nell’incrementare l’accuratezza. Inoltre, non possiamo misurare i valori d13C e d18O su campioni di 2 mg. Per l’analisi degli isotopi stabili, solitamente sono necessari almeno 3,7 mg. Se i carbonati non sono sufficienti per l’analisi di d13C e d18O, procediamo con la datazione AMS ed è possibile scegliere se inviare materiale aggiuntivo per la misurazione separata di questi isotopi. In ogni caso, i risultati della datazione AMS vengono corretti per il frazionamento totale.

La quantità di ostracodi raccomandata per l’invio al laboratorio è di 10 mg, ma sappiamo che non è sempre possibile raggiungere questo peso. Possiamo accettare un minimo di 5 mg, ma ci saranno limitazioni sul pretrattamento e sulla misurazione del rapporto d13C.

È possibile inviare gli ostracodi su vetrini, assicurandosi che il vetrino coprioggetto sia fissato con nastro adesivo e che non possa muoversi durante il trasporto. In alternativa è possibile mettere gli ostracodi in una fialetta di vetro con tappo a vite o in una provetta da microcentrifuga in plastica, sigillando il tappo. Mettere i vetrini, le fiale o le provette in una busta di plastica con zip e assicurarsi che le bustine siano ben imballate con fogli di plastica a bolle o altro materiale, per proteggerle durante la spedizione.

I foraminiferi, presenti in tutti gli ambienti marini, sono organismi unicellulari senza tessuti o organi. Sono di piccole dimensioni, che vanno da alcuni millimetri a poche decine di micron. I foraminiferi possono essere planctonici o bentonici. I foraminiferi planctonici vivono nella parte superiore dell’oceano, mentre i foraminiferi bentonici si trovano a livello del fondale oceanico o sotto di esso.

I foraminiferi vengono spesso utilizzati negli studi biostratigrafici e nelle ricostruzioni paleoambientali. I foraminiferi bentonici sono eccellenti indicatori della profondità degli oceani ed è per questo motivo che vengono spesso utilizzati in paleoceanografia. I foraminiferi planctonici si trovano nell’oceano aperto e sono spesso utilizzati come indicatori delle correnti e dei climi oceanici. I ricercatori utilizzano i foraminiferi anche per studiare l’inquinamento marino.

Gli ostracodi (Ostracoda) sono piccoli crostacei presenti sia in habitat di acqua dolce sia in habitat marini. Secondo la definizione del British Geological Survey, gli ostracodi hanno una lunghezza compresa tra 0,5 e 1,5 mm, ma alcuni di essi (e.g. Gigantocypris) raggiungono i 25 mm. A differenza della maggior parte dei crostacei, gli ostracodi non sono segmentati, e testa e corpo sono fusi tra loro. I ricercatori usano gli ostracodi per studi paleolimnologici multi-proxy.