AMS dating pollen

Polline – Datazione AMS

Quantità raccomandata (può essere inferiore per AMS – si prega di contattarci)
20 milligrammi (materiale umido) o 5-15 milligrammi (estratto secco)
Contenitore consigliato
Provette per microcentrifuga
Si raccomanda di inviare i campioni in scatole rigide quando possibile (invece di utilizzare buste imbottite) per preservarne l’integrità durante la spedizione.
Il laboratorio accetta solo polline estratto.

Nota – Le tariffe applicate includono le misurazioni δ13C, i report di garanzia di qualità, la calibrazione agli anni di calendario (dove applicabile) e l’accesso online 24/7 alle analisi in corso ed ai risultati.

Pretrattamenti – Non è possibile applicare pretrattamenti in laboratorio. I campioni di polline devono essere inviati “pronti per l’analisi”.

Polline estratto – Non effettuiamo estrazioni di polline. Per la datazione di grani di polline, è necessario un campione di circa 5-20 mg, libero da qualsiasi materiale sedimentario. Il documento “Radiocarbon Dating of Pollen by Accelerator Mass Spectrometry. Quaternary Research 32: 205-212” di Brown et al. (1989) costituisce un ottimo riferimento per l’estrazione del polline.

Il campione deve essere neutro (pH 6-8) – L’estratto non deve essere acido perché la datazione AMS sia possibile. Se la quantità di materiale disponibile è sufficiente, una piccola porzione viene testata per accertarne la neutralità. Se l’estratto è acido, sarà lavato con acqua deionizzata per portarlo a pH neutro. Tuttavia, la massa del campione potrebbe ridursi durante questo procedimento.

Asciugatura non necessaria – Non è richiesto che il polline inviato per la datazione AMS sia asciutto. Il campione può essere asciugato in laboratorio. Se comunque si desidera asciugare il campione, evitare di utilizzare acetone o metanolo nelle fasi finali della sua preparazione poiché questo provocherebbe un aumento della sua età apparente.

Imballaggio consigliato – È possibile usare provette per microcentrifuga con tappo a scatto (volume 1,5-3 cc) come contenitori per il polline estratto ed inserire ogni provetta in una bustina con zip etichettata. Si raccomanda inoltre, se possibile, di utilizzare piccole scatole (al posto delle buste imbottite) per l’invio dei campioni, per preservarne l’integrità durante il trasporto. Il metodo di smistamento automatizzato, utilizzato tipicamente dai servizi postali, prevede l’uso di rulli attraverso cui vengono fatte passare le buste.

Datazione con AMS di polline estratto

Il laboratorio necessita solitamente di 5-20 milligrammi di polline estratto (peso secco approssimativo) per la datazione, a seconda del contenuto di carbonio. È importante assicurarsi che tutti i carbonati (CaCO3) siano stati completamente rimossi, in modo che non si verifichi un’ulteriore riduzione della massa prima della combustione del campione.

Occasionalmente il laboratorio riceve campioni etichettati come “polline” che, esaminati al microscopio, risultano contenere sedimenti, fibre e materiale vegetale. In questi casi, il laboratorio chiederà al cliente di decidere se procedere con l’analisi o cancellarla. Se si decide di procedere, il materiale analizzato sarà citato nel report dei risultati come “materiale organico” e non “polline”.