Report finale di Beta Analytic

Il report finale di Beta Analytic include informazioni su metodo individuale di analisi, consegna, tipo di materiale e pretrattamenti individuali applicati. Il report finale verrà inviato per posta, fax o preferibilmente via e-mail.

Archeologia | Falde acquifere

Archivio online dei risultati

Tutti i clienti di Beta Analytic hanno accesso 24/7 ai risultati attraverso un archivio online sicuro.

Pretrattamenti

Beta Analytic riporta, assieme ai risultati di ogni datazione al radiocarbonio, anche i pretrattamenti eseguiti. Il laboratorio effettua sul materiale inviato tutti i pretrattamenti chimici e meccanici necessari ad isolare il carbonio 14, che può rappresentare al meglio l’evento temporale d’interesse.

Nell’interpretazione dei risultati della datazione al radiocarbonio, è importante tenere in considerazione i pretrattamenti. Alcuni campioni non possono essere pretrattati completamente e questo rende la loro età radiocarbonica più soggettiva rispetto ai campioni che possono ricevere un pretrattamento completo. Alcuni materiali non ricevono pretrattamenti.

Procedura di datazione con AMS

La datazione al carbonio con AMS inizia con la riduzione del carbonio del campione in grafite (100% C) e con la preparazione degli standard e dei campioni di riferimento. Il contenuto di carbonio 14 della grafite viene quindi analizzato in uno dei nostri spettrometri di massa con acceleratore. Il risultato finale viene corretto per il frazionamento isotopico e poi trasformato in una data calibrata secondo gli anni civili

Età radiocarbonica e calibrazione agli anni di calendario

L’”età convenzionale al carbonio 14” è il risultato che si ottiene dopo aver applicato le correzioni del carbonio 13 – carbonio 12 per l’età misurata, ed è l’età radiocarbonica più appropriata. Vengono effettuate calibrazioni degli anni civili per i materiali organici e i carbonati d’acqua dolce tra 0 e 42.000BP. Se alcune calibrazioni non sono incluse in un report, significa che i risultati erano troppo giovani, troppo vecchi o inappropriati per la calibrazione.

Beta Analytic ha iniziato ad usare il database INTCAL13 nel 2014 per calibrare l’età radiocarbonica agli anni civili. Negli anni precedenti, il laboratorio utilizzava il database INTCAL09. Per richiedere una ricalibrazione dei risultati, si prega di contattarci all’indirizzo lab@radiocarbon.com.

Il programma di calibrazione di Beta Analytic tiene conto degli errori di ogni singola misurazione degli anelli degli alberi sulla curva di calibrazione ed applica quindi ai dati una procedura matematica con “spline” come indicato in Mathematics use for calibration scenario – A Simplified Approach to Calibrating C14 Dates, Talma, A.S., Vogel, J.C., 1993, Radiocarbon 35 (2): 317-322)

Deviazione standard

Beta Analytic non segnala le deviazioni standard inferiori a +/- 30 BP per le singole misurazioni, poiché questo può comportare un’errata interpretazione della precisione dei risultati. L’unico caso in cui vengono riportate le deviazioni standard inferiori a +/- 30 BP è quando il laboratorio esegue 2 o 3 analisi di parti di un unico campione (ad esempio un singolo ramoscello, un seme, un osso, una conchiglia), che sono state pretrattate, grafitizzate ed analizzate con AMS indipendentemente le une dalle altre. Questo assicura che, per quanto possibile, qualsiasi errore del campione, del laboratorio o del conteggio sia rappresentato sia nella precisione che nel sigma riportato. Dopo 2 o 3 misurazioni, il laboratorio calcola gli errori e l’età media ponderata e riporta tali valori.

L’efficienza di rilevazione degli acceleratori di particelle è molto elevata, in quanto è possibile ottenere valori sigma così bassi semplicemente misurando più standard di riferimento e/o analizzando il campione di età sconosciuta per periodi di tempo più lunghi. Anche se questo può produrre un piccolo valore sigma numerico, tale valore è strettamente limitato agli “errori determinati” associati al conteggio dello standard di 14C moderno (acido ossalico), del campione sconosciuto e del bianco (campione di riferimento).

I sigma indicati nelle datazioni al radiocarbonio, purtroppo, non possono tenere conto degli “errori indeterminati”, come l’omogeneità o la composizione chimica del campione e, in misura minore, la stabilità del rilevatore. Nonostante l’efficienza dei macchinari per la datazione AMS, non possono essere eseguite misurazioni simultanee dello standard di 14C moderno, del campione e del bianco, poiché i piccoli incrementi o decrementi nell’efficienza di rivelazione dell’AMS nel corso dell’analisi influiscono sull’accuratezza del risultato, che può a volte essere al di fuori dei più piccoli valori sigma possibili indicati. Questo è il motivo per cui Beta Analytic riporta gli errori più piccoli solo a fronte degli sforzi e dei costi aggiuntivi necessari ad effettuare ripetute analisi del campione.